Ambire alle nuvole

Ambire alle nuvole
al di là del limite umano.

Così spumose, onde saline sulla battigia
così lattiginose, purezza dei seni materni
così spumose e lattiginose, nuvole.

Ambire alle nuvole è ripudiare la terra
vivere e rinnegare la finitudine
umana, né qui né lì, né adesso né dopo

vapori sospesi nel cuore dello spettatore
le nuvole sottraggono l’essere alla storia

proiezioni delle nostre moltitudini plastiche
le nuvole escludono il frutto dell’atto

ambire alle nuvole è uno stato d’incertezza
ambire alle nuvole è un moto d’incertezza –
non difetta mai colui che posa lo sguardo alle nuvole,
via di fuga immanente

abituato a disabituarsi, girovaga l’uomo nuvola
atemporale titubanza nel divenire delle epoche
– astro corrotto alla ricerca di specchi riflettenti.